Morbius, “da infinitare senza troppi pensieri”

Prendiamo questo caso perchè adatto a far capire la rotta del Wikiveliero. Qui non prendiamo posizione per o contro nessuno a priori, contano solo i fatti.

L’utente Morbius ha sbagliato e andava sospeso:

  1. Il gruppetto ha già deciso d’espellermi prima ancora di cominciare tutta questa farsa; ora gli resta solo da ufficializzare il rito mettendomi alla gogna come per le streghe e gli eretici si faceva nel Medio Evo ai tempi dell’Inquisizione. Ha cercato un appiglio a tutti i costi e dopo provocazioni di ogni sorta gliel’ho dato. I tempi sembrano cambiare per tutti ma il progresso riguarda più che altro la tecnologia: la grettezza umana persevera in eterno.
  2. “Kiss my ass”
  3. Taci ipocrita che fai più bella figura! Ne hai ancora di pane da mettere sotto i denti, Tartufo, prima di poter sputar sentenze.

No, non bisogna mai passare agli insulti, e bisogna sempre argomentare le proprie affermazioni, le invettive non servono, anche quando gli amministratori di Wikipedia non lo fanno.

Ma appunto l’utente andava ripreso, sospeso, in questo modo sarebbe servito a “educare” l’utente e probabilmente a ricondurlo su una strada di corretta collaborazione. Tutta la comunità ne avrebbe tratto giovamento.

Invece no, si sceglie come in tanti altri casi una strada sbrigativa e superficiale, e l’admin M7 blocca l’utente a infinito. Ma l’utente ha diritto ad avere la possibilità di correggere i propri errori, ..e sapete perchè cari (alcuni) amministratori di Wikipedia? Perchè gli utenti sono persone, ve lo ricordate?

Su Wikipedia in italiano tante volte si sceglie questa strada: chi perde la calma con un amministratore viene bloccato. A infinito ovviamente, loro non sono persone che hanno tempo per darti una seconda possibilità. L’ira non è un peccato che piace a questi amministratori, se non quando questa porta a un blocco da parte loro. Insomma, solo gli amministratori possono permettersi un attacco di bile.

Bastasse questo.. purtroppo vedremo altri casi nei quali non è sufficiente nemmeno mantenere la calma, se dici qualcosa non gradito, basta una critica un po’ troppo ficcante, ti bloccano. A infinito ovviamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *