Perchè nessuno li ferma

Perchè nessuno ferma gli abusi degli amministratori?

Perchè è impossibile. Chiunque ha provato a fermarli è stato bloccato. Gli altri utenti che non condividono gli abusi preferiscono girarsi da un’altra parte e fare finta di niente perchè tanto non c’è nulla da fare, se provassero a fermarli sarebbero bloccati.

Perchè allora non si dà direttamente il potere di bloccare gli altri utenti di propria volontà agli amministratori? Tanto succede già di fatto, tanto vale legalizzare questa pratica. Dopo tutto sono eletti, quindi hanno la fiducia della comunità. Che senso ha far finta che su Wikipedia deve valere sempre il consenso? E’ impossibile, lasciamo che gli amministratori si prendano questa responsabilità.

La risposta a questo dubbio legittimo è semplice: perchè succederebbe quanto avviene ora. Se gli amministratori potessero bloccare di propria volontà altri utenti senza chiedere il consenso, questi bloccherebbero utenti in modo del tutto arbitrario, esattamente come avviene ora. Wikipedia infatti ha delle regole ma non è un sistema giuridico, cioè le regole possiamo definirle “filosofie”, non regole deterministiche. Quella che va rispettata è la filosofia del progetto, non la regola presa letteralmente o in senso giuridico. Altrimenti servirebbero dei tribunali che decidano sul rispetto delle regole.

Wikipedia ha una propria filosofia che va rispettata, che si esprime in un insieme di regole di principio. Per questo Wikipedia si basa sul consenso, perchè questo dovrebbe garantire il rispetto dei suoi principi fondamentali alla base dell’enciclopedia libera.

Cosa è andato storto allora? La facilità nel bloccare gli utenti: Mario Benvenuti, alias M7, e Vituzzu hanno trovato così facile bloccare gli utenti che poi non hanno trovato più ostacoli, gli oppositori sono stati eliminati a uno a uno, tanti utenti hanno scelto il silenzio e il far finta di nulla, le voci contrarie sono sparite, e alla fine su Wikipedia gli unici a poter parlare sono rimasti coloro che condividevano questa deviazione per cui alcuni amministratori usano quotidianamente i propri poteri di amministratori per decidere su tutto e su tutti.

Quindi Wikipedia “funziona grazie a un metodo di costruzione del consenso” in teoria, in pratica no, almeno nella Wikipedia in italiano, perchè la facilità nel bloccare gli utenti l’ha resa una sorta di oligarchia di pochi, pochissimi, amministratori. E questo senza alcun contrappeso, perchè appunto Wikipedia si dovrebbe basare sul consenso, e gli amministratori hanno solo un ruolo tecnico. Se hanno un ruolo tecnico, a che servono i contrappesi?

L’unica soluzione possibile a questa situazione è affidare a degli esperti la gestione di alcune pagine della comunità. La filosofia alla base di Wikipedia è molto più complessa di quanto può sembrare, il consenso, il wikilove, la wikiquette,.. sono concetti che facilmente possono essere travisati, equivocati, deviati. Ad esempio alcuni degli amministratori interpretano la wikiquette come un divieto a qualsiasi critica nei loro confronti!!

La gestione di una comunità è una cosa molto complessa e va affidata almeno nei suoi nodi fondamentali a degli esperti, che possano restituire il vero senso dei principi base di Wikipedia e facciano da contrappeso alla facilità con la quale alcuni amministratori bloccano altri utenti. Altrimenti ci sarà sempre un M7 o un Vituzzu che userà i suoi poteri di amministratore per eliminare qualche oppositore, o semplicemente un utente che ha posizioni diverse, senza che questo possa difendersi in alcun modo.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *