La dittatura sui contenuti di Wikipedia

Vi ho mostrato come funziona la dittatura sugli utenti di Wikipedia, e come vengono usate le donazioni di Wikipedia. Ora vi mostro come funziona la dittatura sui contenuti. Qualcuno potrebbe pensare che i contenuti non sono influenzati da questa situazione di totale degenerazione nella gestione della community, beh non è così.

Parto da un caso che mi ha segnalato un utente, ma gli esempi potrebbero essere tantissimi (ad esempio, leggi questo articolo).

Il caso riguarda una voce “sensibile”, cioè che riguarda un tema delicato e oggetto di dibattito. Questo rende più evidenti gli abusi.

La voce è Alienazione parentale, che è un fenomeno che accade in caso di divorzio quando il bambino subisce pressioni psicologiche da uno dei genitori che cerca di mettere l’altro genitore sotto una cattiva luce.

Ovviamente il Wikiveliero non entra nel merito della discussione, ma cerca solo di svelare i meccanismi perversi che guidano la discussione verso una manipolazione da parte di alcuni amministratori disonesti.

In questo caso l’amministratore è Blackcat, il cui vero nome è Sergio D’Afflitto, storico amministratore di Wikipedia, ben conosciuto per la fedeltà alla politica degli abusi e dei blocchi contro gli oppositori.

L’esito della discussione è la cancellazione della voce.

La cancellazione è avvenuta alla fine di una discussione molto accesa, nella quale Blackcat era per la cancellazione, gli autori della voce no. Ovviamente ha avuto la meglio Blackcat, cioè un utente amministratore anziano contro degli utenti nuovi.

Seguiteci attentamente, perchè la questione non è così immediata, ma alla fine del ragionamento vedrete come l’abuso è molto evidente. Ed è un abuso che avviene in modo sistematico sull’enciclopedia.

La parola chiave è Tesi minoritaria.

Blackcat lo ripete diverse volte. La voce va cancellata perchè è una tesi minoritaria.

Rifletteteci un momento. Può l’enciclopedia libera sostenere solo tesi maggioritarie?!? Wikipedia deve essere il megafono dei vincitori nei dibattiti sui vari temi?

Avete colto l’incredibile ottusità di questa posizione di Blackcat, che poi è anche la posizione tipica di Vituzzu? Rileggete l’articolo che parla di filosofia della scienza.

La filosofia della scienza spiega bene come la scienza non deve essere presa come una verità assoluta e definitiva, ma va prudentemente relativizzata.

La scienza va vista come un processo di conoscenza, esistono conclusioni acquisite e condivise e altre oggetto di dibattito, ogni conclusione è valida all’interno di certi assunti e ipotesi.

Non solo. Esiste anche la Teoria della conoscenza o gnoseologia, perchè la scienza non è l’unica forma di conoscenza umana.

A Vituzzu queste cose non interessano, tutto quello che suona strano al suo orecchio è fuffa. E pensare che Vituzzu è uno Steward.. (sigh). Per Blackcat, suo fedelissimo, è la stessa cosa.

Ora purtroppo sappiamo tutti che il fenomeno dell’alienazione parentale esiste ed è anche una cosa molto preoccupante perchè riguarda dei minori. Blackcat l’ha fatta cancellare perchè non è una tesi maggioritaria nel dibattito scientifico… ma come si fa?? Blackcat, lascia gli scienziati discutere senza mischiarti su cose sulle quali non hai voce. Se è una tesi minoritaria lo scriverai nella voce. E invece no, perchè Blackcat e Vituzzu, nello loro incredibile ottusità, devono dare spazio su Wikipedia solo alle tesi maggioritarie.

Ultimo passaggio.

Perchè ci tengono tanto a far vincere le tesi maggioritarie e a cancellare quelle minoritarie, o fuffa come la chiamano loro? Perchè rientra nella loro visione ottusa del mondo. Queste persone vedono tutto a loro immagine e in base ai loro ristretti schemi mentali. Quindi se ti opponi ti blocco. Se su Wikipedia vuoi parlare di cose che non condivido, o che mi suonano “strane”, le cancello. Tutto deve essere sotto il loro controllo. Gli utenti devono obbedire ai loro ordini. I contenuti devono essere tutti più o meno simili, senza voci fuori dal coro. E’ questa la loro dittatura dei contenuti. Una dittatura subdola e opaca, opprimente e buia, una melassa senza eccellenze e colori troppo vivaci. Nessuno si deve opporre, nè al loro potere nè alla loro visione grigia e burocratica del mondo. Tutto deve essere tutto sommato uguale. Tutti devono essere più o meno d’accordo, si possono esprimere idee diverse, ma senza esagerare.

Scusate ma mi è venuto uno schifo che non vi dico… esco a correre per i prati, vado a cercare un campo di girasoli, o un prato pieno di margherite e viole, ho bisogno urgente di tanti colori vivaci e contrastanti!! 😀

p.s. Per capire di cosa parlo, leggetevi la Legge di Jante, cos’è il Groupthink, l’Esperimento di Asch, la Spirale del silenzio. Se non leggete queste teorie non capirete mai come avviene la redazione di una voce di Wikipedia sotto il governo di Vituzzu e M7.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *