Non contano bravura ed onestà, conta la simpatia degli amministratori corrotti

Xinstalker dice il 10 gennaio 2018 parlando con un utente:

La Wikipedia sbandierata come libera, in lingua italiana allora non lo era affatto, non potevi semplicemente consultare le fonti e scrivere, no occorreva un vaglio preventivo e dovevi anche aspettarlo.

E poi aggiunge:

Tra l’altro hai visto anche come si possa entrare e uscire da pagine chiuse per ristabilire insulti in base ai propri sentimenti, questo impunemente, usando tastini da amministratore. Hai letto anche che si può mandare a cac… e poi rifiutarsi di scusarsi oppure segnalare che si è pronti a violare il blocco, così con assoluta leggerezza, non è l’unica vicenda, Wikipedia è difficile per tutti, ma non tutti sono sempre “uguali”, dipende… come nella vita di tutti i giorni… ma alcuni meno uguali degli altri ne portano il segno, per l’appunto come nella vita di tutti i giorni.

Insomma dice che su Wikipedia non tutti sono uguali, e gli amministratori sono molto più uguali degli altri.

Chi legge il WikiVeliero questo lo sa, ma su Wikipedia, che è una dittatura, non si può dire.

Scommettiamo che questo utente a breve verrà bloccato?

E infatti, il 1 marzo 2018 viene bloccato a infinito da Gianfranco, che lo annuncia così:

Porto il blocco a infinito per palese incompatibilità con il Progetto.

Un blocco davvero vergognoso, tanto che l’utente Castagna interviene dicendo:

Applicare un blocco infinito a manco mezz’ora dall’apertura della segnalazione non l’avevo ancora vista…

Sì avete capito bene, un utente con alle spalle 66.000 modifiche su Wikipedia e i progetti paralleli, riconosciuto nella stessa procedura di blocco per la sua bravura(!!), bloccato a vita, per sempre, senza neanche una discussione, per decisione individuale di un amministratore.

Leggete voi stessi le motivazioni che secondo Gianfranco e Civvì giustificherebbero il blocco a vita, cioè l’ergastolo digitale.

Sono delle semplici critiche ad altri utenti, ad alcuni amministratori, e inviti a studiare di più quando si intende contribuire a Wikipedia.

Xinstalker infatti dice:

Io STUDIO, SMAZZO FONTI, PASSO LE ORE SU QUELLE.

Perchè la sua colpa è studiare molto, prima di contribuire a Wikipedia, e invitare gli altri utenti a fare altrettanto.

Insomma Xinstalker prende Wikipedia sul serio, e mai si sognerebbe di usarlo per farsi la guerra tra utenti.

Lui considera Wikipedia un luogo di studio, non un social network.

Ed è questa la sua vera colpa, come gli utenti che sostengono il suo blocco dicono.

Interviene poi l’amministratore anziano Gac a favore del blocco, un utente responsabile di innumerevoli abusi da molti anni.

Un altro utente prova a dire:

Sono senza parole, bloccare la pagina dopo mezz’ora così da non dover ascoltare le opinioni altrui, e poi vi lamentate di Xinstalker??? Sono senza parole

Ma arrivano i soliti amministratori corrotti, che i lettori del WikiVeliero ormai conoscono, a sostenere il blocco a infinito. Quando infatti un utente si mette contro i corrotti, va eliminato, fine della storia. E così sarà.

A favore del blocco intervengono: Euphydryas, Ruthven, Erinaceus,  ovviamente Vituzzu, Buggia, Ferdi2005, Elwood, Sandro_bt, ValterVB.

Contrari: Geoide, NewDataB, Kenzia, Melquíades.

Nessuno dei favorevoli al blocco senza fine ha saputo indicare prove evidenti dell’incompatibilità di Xinstalker con Wikipedia. Tutti hanno parlato di ruvidezza, mancanza di collaborazione, antipatia, presunzione, l’essere scostante di Xinstalker.

Sapete che vuol dire questo?

Che per contribuire a Wikipedia devi risultare simpatico agli amministratori corrotti, che considerano Wikipedia come la loro cerchia di amici.

Nel momento in cui non gli stai simpatico, ti fanno fuori dalla loro cerchia di amici, che confondono con Wikipedia.

E sapete perchè Xinstalker sta antipatico a Vituzzu e agli altri?

E’ antipatico perchè, come lui stesso ha affermato, lui si fa il mazzo, non ama gli aspetti social, passa le ore a studiarsi le fonti.

Insomma è uno molto bravo, un tipo scrupoloso, uno che giudica in base ai fatti, una persona interessata a migliorare Wikipedia e non a fare l’inquisizione agli utenti antipatici.

Insomma Xinstalker per alcuni è un secchione, un rompipalle, uno che non ha capito che nella vita non bisogna mai prendere nulla sul serio, che a un certo punto bisogna fregarsene, far finta di nulla e girarsi da un’altra parte. Lui invece no, vuole fare – ed essere – un tipo serio. Insomma un rompipalle. E per questo è stato eliminato e condannato all’ergastolo digitale. In mezz’ora.

E infatti l’autore del WikiVeliero, che è chiaramente un rompipalle, un secchione, uno che guarda i fatti, che passa le ore a studiare, sarebbe stato contro il blocco a infinito di Xinstalker. Ma il WikiVeliero, essendo un rompipalle secchione, è stato già bloccato per sempre e condannato all’ergastolo digitale 🙂

Caro Xinstalker, io non ti conosco, ma l’Italia ha bisogno di persone come te, non come Civvì e Vituzzu. E ne ha tanto bisogno!

 

APPENDICE

Anche gli utenti che hanno segnalato le irregolarità nel blocco non aprono una procedura per chiedere che siano sanzionate quelle gravi irregolarità.

Io comprendo il perchè non l’hanno fatto e che non sarebbe servito a nulla… però non posso che notare che Xinstalker, per non aver fatto finta di nulla, si è preso l’ergastolo digitale, così come l’autore del WikiVeliero. E sorte simile era toccata ad Avemundi e Stefanomencarelli.

E invece chi protesta, ma fino a un certo punto, ha la sua utenza su Wikipedia salva, e si risparmia molte grane, e ritorsioni.

Quindi ora non voglio biasimare chi non ha avuto il coraggio di chiedere una sanzione per chi tanto è sicuro della sua impunità, però ricordatevi che dietro quegli abusi ci sono tante, ma tante, persone che da anni attendono giustizia e la fine di questa persecuzione.

 


 

Segui gli aggiornamenti sul nostro canale telegram, su twitter o su facebook.

6 Comments

    • admin | | Rispondi

      “Wikipedia è perfetta”.. piccoli invasati crescono!!
      Purtroppo tanti giovani quando entrano su Wikipedia vengono educati, senza rendersene conto, all’intolleranza e alla fede cieca verso gli amministratori più potenti 🙁
      Anche perchè nel momento in cui questa fede vacilla e mostrano dubbi, arriva inevitabilmente il blocco a infinito 🙁

  1. Antonello | | Rispondi

    A suo tempo mi capitò di leggere di un tale utente di nome “Francescovino” o qualcosa del genere. Parliamo ormai di oltre 10 anni fa, aveva più o meno 14 anni, ma era molto maturo e volonteroso per la sua età… praticamente a un certo punto si candidò ad amministratore, ma non solo non venne eletto: fu fatto oggetto di scherno feroce da altri utenti… lo provocarono fino a farlo sbroccare e avere il pretesto di bloccarlo. Era poco più di un bambino… c’è da inorridire dinnanzi a tutto ciò!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *