Approfondisci

In questa sezione trovi vari approfondimenti su temi già trattati nel blog.

WikiMedia Italia

Vai alla pagina dedicata all’inchiesta su WikiMedia Italia.

 

Wikipedia

(CONSIGLIATO) Poteva andare in modo diverso? Dopo due anni di inchiesta il WikiVeliero risponde alla domanda che si fanno tutti, sarebbe stato possibile evitare tutti questi abusi e questa corruzione? E per il futuro?

(CONSIGLIATO) Chi sono i wikipediani corrotti? Quando il male è super banale. Persone normalissime, che dal loro smartphone decidono chi e cosa si può scrivere su Wikipedia. Il male di Wikipedia è super banale. Leggi i nomi dei wikipediani corrotti.

 

Chi è Vituzzu?

Threecharlie: ti vengo a cercare a casa con le mazze da baseball. Le minacce pesanti di Roberto Ciciliato contro un utente contrario agli abusi degli amministratori. (Threecharlie)

Wikipedia non è obbligatoria” è la tipica frase che gli amministratori corrotti ti dicono per farti capire che su Wikipedia comandano loro, e se non ti va bene te ne devi andare.

La regola degli attacchi personali diventa un pretesto degli amministratori per bloccare l’interlocutore: la regola di evitare gli attacchi personali è una delle tante regole usate in modo scorretto e disonesto dagli amministratori per mantenere il proprio controllo su Wikipedia.

L’educazione all’odio che i minori ricevono su Wikipedia: come gli utenti di Wikipedia, e in particolare i giovanissimi, vengono plagiati senza scrupoli da alcuni amministratori corrotti ed educati alla prepotenza e all’odio. (Vituzzu, Sannita, Nemo)

Questo gioco forse non ti piacerebbe se fossi al posto mio: questa è la frase detta da un utente vittima degli abusi di Vituzzu, nella pagina trovi la storia di questo ennesimo caso. (Vituzzu)

Vietato segnalare gli abusi degli amministratori: una discussione in mailing list mostra come Wikipedia è una dittatura a tutti gli effetti. (Nemo e Sannita)

 

Segui gli aggiornamenti sul nostro canale telegram, su twitter o su facebook.

Stampa i volantini e diffondi il blog WikiVeliero.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *