Peter Forster, 7 anni non bastano

L’utente Peter Forster si occupa di medicina, in particolare medicina popolare.

E’ evidentemente un utente ben intenzionato. Questa persona ha delle competenze in un campo specifico, un giorno dice.. invece di fare un libro da vendere a 50€ l’uno, fare il giro degli editori, metto il mio sapere a disposizione di tutti, Wikipedia è perfetta per questo. Fantastico, lo ringraziamo tutti per questo!

Il problema è che sulla materia è lui l’esperto, quindi cita se stesso come fonte.
L’amministratore scrupoloso cosa fa?
Va sulla pagina di discussione, fa presente il problema e chiede se ci sono altre fonti, aspetta la risposta dell’utente.

Purtroppo qui è successo ben altro, ecco la pagina di discussione del caso.
Alcuni amministratori  hanno trovato i suoi contributi, cita se stesso quindi spam, vandalismo, blocco infinito senza neanche parlare con l’utente. Sì avete capito bene, non si è nemmeno aspettato di parlare con l’utente.
Presumere la malafede è normale per questi amministratori, per poter alla fine gridare.. colpevole!
Peter Forster è bloccato dal 2009. Un utente benintenzionato bloccato da sette anni, senza nemmeno che gli sia data possibilità di replica.
Questo utente non andava bloccato nemmeno un giorno, altro che sette anni.
Gli andavano semplicemente chieste altre fonti, se esistono, e ringraziarlo per il suo contributo. In base alla disponibilità di altre fonti, andava valutato se mantenere o no le voci, insieme all’utente, che chiaramente è il primo interessato a fare un buon lavoro.

Anche dai sui contributi è evidente che il suo interesse non è quello di fare spam di un suo sito, peraltro senza scopo di lucro, visto che i suoi contributi sono vasti e diversificati, e in linea con il suo interesse per la medicina.
Si ritiene inutile chiedere anche solo una replica all’utente:

“Non credo ci sia neanche bisogno del parere dell’utenza, mi sembra scontato che ripeterà le stesse frasi già dette a Draco, escludendo del tutto anche la buona fede. –« Gliu » 15:14, 5 mag 2009 ”

“Che non lo comprenderà mai mi pare chiaro, (se avesse risposto qui sarebbe stato ancora più palese) se nessuno obietta potremmo procedere con il blocco infinito–AnjaManix (msg) 15:24, 5 mag 2009 ”

La replica che dopo il blocco Peter lascia è sconsolata quanto inascoltata:

Cari ex colleghi,

sono deluso che non riuscite a distinguere spam da citazione di fonti

Un altro contributore volenteroso perso, e altri se ne sono persi e se ne perderanno ancora ad opera di amministratori con pochi scrupoli.

Anche questo caso è stato discusso a marzo 2016 nella mailing list. Peter dice “ritenevo di poter citare le mie proprie opere”, questa è la risposta di Vale93b:

Se vuoi chiamare “differenza di opinione” lo spam sistematico di link autoreferenziali (peraltro di dubbissima rilevanza), ne prendiamo atto.

Ma francamente non credo ci sia qualcuno disposto a “darti una mano” dopo quanto combinato sette anni fa, perdipiù considerato che dal tono del tuo messaggio si desume che non sei cambiato di un’ette da allora.
Ah, per inciso, wikipedia in lingua italiana è it.wikipedia.org, NON
wikipedia.it
Buone cose

Peter l’ha detto, “ritenevo di poter citare le mie proprie opere”, bastava rispondere a questo, non era difficile. Ma Vale93b non entra nel merito, non risponde all’obiezione e nemmeno sembra interessargli la questione, gli interessano i toni (quali toni poi? più moderati di così..). Sette anni non bastano. Poi arriva Vito ( Vituzzu ), fa un fischio ai moderatori della lista (evidentemente si conoscono bene e gestiscono “in amicizia” la lista) e chi ha sollevato la questione viene moderato (da Sannita, Luca Martinelli). Fine della discussione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *