Cominciamo la serie di articoli su Wikipedia e la politica con un articolo su un politico di centro, Matteo Renzi. Questa è la versione cronologica commentata in questo articolo.

Come anticipato negli articoli precedenti, sulla politica Wikipedia non svolge il ruolo di enciclopedia neutrale, ma segue l’ideologia mainstream, cioè quella prevalente. Come vedremo, è quello che accade anche con Matteo Renzi.

Tra gli amministratori che gestiscono questa pagina ci sono Carlomorino, Bradipo Lento, Ignisdellavega, L736E, Vituzzu, come possiamo vedere dalla cronologia della voce.

Andiamo ad analizzare il paragrafo sulle posizioni politiche di Matteo Renzi.

Innanzitutto vediamo subito un errore grave:

Renzi guarda alla sinistra come qualcosa di diverso rispetto alle versioni novecentesche.

Matteo Renzi è un politico di centro, non di sinistra!!

Infatti ha cominicato la sua carriera politica nel Partito Popolare Italiano, erede della Democrazia Cristiana, che si è poi trasformato nel partito della Margherita, nel quale Renzi ha militato. Quando il partito della Margherita è confluito nel Partito Democratico, allora anche Renzi si è iscritto al PD, come appartenente all’area di centro del PD, che infatti è un partito di centro-sinistra.

La cosa assurda è che tutta questa sezione continua insistendo su questo equivoco.

Le sue posizioni politiche sono considerate da alcuni osservatori o da membri del suo stesso partito “non di sinistra”.

Ovvio, Matteo Renzi non è di sinistra, ma è un politico di centro!

Tutto il capitolo di Wikipedia che parla delle posizioni politiche di Matteo Renzi è incentrato sul dimostrare che Renzi non è poi tanto di sinistra… e infatti è un politico di centro!

Stessa cosa avviene nel paragrafo sui diritti civili.

Il governo Renzi ha fatto un’importante legge sui diritti civili, quella sulle unioni civili.

Ma evidentemente agli amministratori di Wikipedia Renzi non è simpatico, quindi se ne fregano della neutralità, e all’inizio del paragrafo vanno a recuperare un’intervista del 2007, per dimostrare, come al solito, che Renzi non è poi tanto di sinistra, e in questa intervista ha detto che è giusto difendere la famiglia, e che ha partecipato a un “family day”, come a evidenziare una contraddizione.

Peccato che in tutto ciò in realtà non c’è nulla di strano, perchè Renzi è un politico di centro e un cattolico, e come tale è del tutto normale che da un lato abbia posizioni politiche in difesa della famiglia e allo stesso tempo sostenga le unioni civili. Fa semplicemente parte della sua visione politica di centro, o meglio di centro-sinistra, che coniuga valori di centro con valori progressisti.

Questo dovrebbe fare un’enciclopedia neutrale, illustrare le posizioni politiche di un politico in modo neutrale, senza voler dimostrare che non è poi tanto di sinistra.

E’ fin troppo evidente un pregiudizio verso Matteo Renzi. Da cosa deriva questo pregiudizio? Dal fatto che, come già detto in precedenza, Wikipedia si conforma banalmente all’ideologia prevalente, ed è un luogo comune diffuso che Renzi non è poi tanto di sinistra.

E allora Wikipedia si limita ad adeguarsi a questo luogo comune prevalente, facendone il fulcro della voce di Wikipedia su Matteo Renzi, e in particolare della descrizione delle sue posizioni politiche. Perchè stare dalla parte della maggioranza, seguire la folla, adeguarsi ai luoghi comuni, è più facile. E infatti è quello che fanno sempre gli amministratori di Wikipedia per convenienza: stare furbescamente dove conviene, cioè dalla parte della maggioranza.

Anche nel paragrafo sui temi ambientali, ritorna il solito pregiudizio. Si dice che Renzi ha posizioni politiche ambientaliste, tuttavia si è schierato per l’astensione sul referendum che riguardava le estrazioni petrolifere in mare. Il tuttavia serve a dimostrare che Renzi si contraddice e non è tanto di sinistra nè ambientalista.

In reatà il tuttavia non c’entra nulla, perchè Renzi è un politico di centro-sinistra, più di centro che di sinistra, e quindi le sue posizioni politiche anche in tema di ambiente sono moderate, ed è del tutto logico che sostenga alcune battaglie e non ne sostenga altre, in base alla sua visione moderata della politica.

Ognuno è libero di condividere o meno le idee politiche di Matteo Renzi, ma Wikipedia le dovrebbe esporre in modo neutrale, evitando di inseguire i luoghi comuni prevalenti sui diversi politici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *